Ti trovi in:

Temi

Anagrafe degli Italiani residenti all'estero

l'AIRE é l’anagrafe della popolazione italiana residente all’estero. E’ stata istituita nel 1990, a seguito dell’emanazione della Legge n. 470 del 27 ottobre 1988 (“Anagrafe e censimento degli italiani all’estero”) e del suo regolamento di esecuzione, D.P.R. n. 323 del 6 settembre 1989.

L’AIRE contiene i dati dei cittadini che hanno dichiarato spontaneamente, ai sensi
dell’art. 6 della citata Legge 470/1988, di voler risiedere all’estero per un periodo di tempo superiore ai dodici mesi o per i quali é stata accertata d’ufficio tale residenza.

I comuni sono gli unici competenti alla regolare tenuta dell’anagrafe della
popolazione, sia di quella residente in Italia che dei cittadini residenti all’estero, cioè degli italiani che dimorano abitualmente all’estero. Ciascun comune ha la propria AIRE. Esiste, inoltre, una AIRE nazionale, istituita presso il Ministero dell’Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali - che contiene i dati trasmessi dalle anagrafi comunali.

Oltre ai dati anagrafici, l’AIRE centrale registra anche l’indicazione relativa all’iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del comune di provenienza.

I singoli comuni inviano i dati contenuti nelle loro anagrafi all’AIRE centrale, via web-mail, utilizzando un sistema di sicurezza e una apposita procedura informatica, che consente un aggiornamento costante dei dati stessi.

La serie storica che mettiamo a disposizione è impiantata dal 2005 e riguarda tutte le province dell'Emilia-Romagna. Tali dati di stock fanno riferimento al 31 dicembre degli anni considerati e dal 2010 è disponibile la suddivisione degli iscritti per sesso.
ProprietÓ dell'articolo
creato: martedý 14 giugno 2011
modificato: martedý 21 maggio 2013